riccardobraggio.it logo

Fotografie e Viaggio.
Ecco un binomio per me indissolubile.
Spesso mi sono (e mi hanno) chiesto se viaggio per fotografare o se fotografo perché sono in viaggio.
In realtà nessuna delle due ipotesi è quella giusta. La sola risposta è che non riesco a distinguere fra le due cose che fanno parte integrante della mia vita. Ma le cose non sono sempre state così.
Nella mia vita ho conosciuto prima , molto prima, il viaggio che non la fotografia.
Ho cominciato a viaggiare anche prima di saper camminare. A dieci anni ero stato in una quindicina di stati diversi, molti dei quali in Africa. Naturalmente questo era dovuto ai miei genitori che sono sempre stati degli spiriti inquieti.
Ho scoperto la fotografia solo ai tempi dell’università quando ormai i Paesi visitati erano diventati molti, molti di più.
L’amore per la fotografia è stato di quelli contrastati. Dopo un periodo di passione fatto di notti passate in camera oscura c’è stato l’abbandono preceduto da un periodo di freddezza.
A quei tempi frequentavo la Facoltà di Chimica e passavo i miei giorni in laboratorio. Impiegare le notti fra gli acidi e le basi in camera oscura, ad un certo punto, è stato troppo.
Il furto, poi, di tutta la mia attrezzatura così faticosamente acquistata ha colmato la misura ed ha determinato l’abbandono.
Solo moltissimi anni dopo, in occasione di un compleanno importante, per festeggiare ho organizzato un viaggio in India con un amico coetaneo appassionato della fotografia.
Ho così rispolverato una vecchia Olympus analogica e sono partito.
Durante il viaggio ho riscoperto l’antico amore ma, ancora di più, ho toccato con mano la gioia intima e profonda di cogliere gli aspetti, i colori e le atmosfere dei luoghi visitati portandoli a casa con me rinchiusi in un rullino.
Da allora tantissimi sono stati i rullini esposti ed ancora di più le schede di memoria riempite di visi e paesaggi lontani.
Ho la notevole fortuna di avere un lavoro che mi consente di viaggiare e di organizzare i miei viaggi in libertà e, quando posso, aggiungo ai viaggi di lavoro quelli di piacere (ossia fotografici).
Per quanto riguarda la fotografia cerco di esplorarne tutti gli aspetti. Mi sono cimentato con la macrofotografia, con la foto di paesaggio, la ritrattistica e la street photography. Il reportage di viaggio resta, comunque, il mio preferito.
Durante i miei viaggi cerco di immergermi il più possibile nel Paese che mi ospita e cerco di catturarne lo spirito più vero. La gente è in assoluto il mio soggetto prediletto.
Spero di riuscire a trasmettere a chi visita il mio sito, anche solo in parte le sensazioni che ho provato nei miei viaggi.
Buona visione……

email

riccardo.braggio@alfatechspa.comprivacy

Share
Link
https://www.riccardobraggio.it/about
CLOSE
loading